Lago Maggiore

Sul lago Maggiore, come sugli altri specchi d’acqua della provincia di Varese, c’è sempre vita: si fa sport, si fa cultura, si susseguono spettacoli e manifestazioni che danno linfa ai centri che vi si affacciano.

Basta poi salire sulle colline che incoronano i laghi per ammirare panorami indimenticabili, attraverso territori che conservano il ricordo di coloro che per secoli li hanno percorsi.

Il lago Maggiore è ancora oggi la testimonianza della raffinatezza e del prestigio dei Borromeo che qui risedettero lasciando un’eredità di sontuosi palazzi sulle isole, prestigiosi giardini all'italiana e l'imponente rocca di Angera.

Visitando il lago dal lago si ha la sensazione che il tempo si sia fermato:  il monastero di Santa Caterina che sembra aggrapparsi alla roccia, Stresa e le isole Borromee, i castelli di Cannero, rifugio antico dei Mazzarditi, famosi pirati del Verbano, sono alcuni degli esempi di capolavori che vi lasceranno senza respiro.

Il patrimonio storico-artistico vanta anche numerosi siti archeologici a certificare un ambiente abitato fin dalla preistoria e segnato da vie sacre e siti religiosi che ci invitano a ripercorrere le strade dei pellegrini del Medioevo.

Un "unicum" irripetibile che ha infatti attirato da sempre turisti d'eccezione: da Goethe a Stendhal, da Fogazzaro al Manzoni.